EXCHANGE centralizzati e decentralizzati

Exchange centralizzato e decentralizzato

La differenza sostanziale, tra un’exchange centralizzato ed uno decentralizzato, sta nel fatto che il primo è direttamente legato ad un istituto che gestisce i fondi del cliente, mentre il secondo non necessita del servizio di terze parti per detenere e gestire i fondi del cliente.
Se con un exchange centralizzato, si ha la possibilità di scambiare valutaBTC con valuta FIAT reale ed altre cryptovalute; con quello decentralizzato tutto questo non è possibile.
La tipologia di trading che avviene nell’e. decentralizzato ha come base di mercato transazioni che avvengono direttamente tra li utenti (peer to peer) per condivisione. Le valute fiat non possono essere trattate “realmente” ed esistono tether predisposti alla funzione di moneta reale con lo stesso valore.
Ad oggi l’utilizzo dei tether (usdt, eurt) viene reso disponibile anche in exchange centralizzati come Bitfinex.

Come scegliere tra le due tipologie?

Hai il dubbio, che molti hanno…quale devo scegliere per le mie operazioni?
La risposta è una: devi approfondire tutti gli aspetti dell’exchange, che sia centralizzato o decentralizzato.
Studiati bene le cryptovalute da tradare (quelle disponibili) e le funzionalità che l’exchange scelto ti offre, poi scegli.



Molti di noi, che facciamo trading con cryptovalute, non usiamo solo un tipo di exchange. Io per esempio sfrutto diverse piattaforme, come ad esempio Coinbase, Kraken, Binance, BTS (decentralizzato), Cryptopia. (ovviamente non ti dico di fare quello che faccio io, ma prendere spunto e leggerti tutte le varie commissioni e funzioni, per scegliere al meglio i tuoi exchange).

QUALI sono gli EXCHANGE CENTRALIZZATI?

Tra i più importanti exchange centralizzati, troviamo:

Questi sono quelli che posso consigliare, in quanto li uso…escluso Bittrex.com che ha bloccate le iscrizioni. (anche se la mattina presto, qualche mago, è riuscito ad iscriversi)

PRO E CONTRO

PRO:

  1. Semplice da usare (comunque ci vuole un pò di conoscenza)
  2. Liquidità (a differenza del decentralizzato, che scambia direttamente su Blockchain)
  3. Strumentazione avanzata (invio e ricezione COIN, similare ad un wallet MA NON LO E’!)

Contro

  1. Controllo dei fondi di cambio
  2. Richiesta dei propri documenti, ormai tutti hanno questa funzione al di sopra di certe soglie
  3. Rischi di “hackeraggio”, ed inattività causata da errori di sistema
  4. NON anonimo
by https://www.bestbitcoinexchange.net/en/bitsquare-io/

QUALI sono gli EXCHANGE DECENTRALIZZATI?

Tra i più importanti exchange decentralizzati, annoveriamo:

  • Bitsquare    (www.bitsquare.io)
  • BlackHalo (www.blackhalo.info)
  • Coinffeine (http://www.coinffeine.com)
  • Blocknet (http://blocknet.co)
  • NVO (ancora in sviluppo)

Questi sono quelli che posso consigliare, in quanto li uso…escluso Bittrex.com che ha bloccate le iscrizioni. (anche se la mattina presto, qualche mago, è riuscito ad iscriversi)

PRO E CONTRO

PRO:

  1. L’utente controlla i propri fondi
  2. No Hackeraggio al server centrale (MAGGIORE PROTEZIONE)
  3. ANONIMO
  4. Operazioni direttamente su BLOCKCHAIN (Bitcoin o Ethereum)

Contro

  1. Complesso da Usare
  2. Alte commissioni (in molti casi)
  3. Più lento rispetto ad exchange centralizzato
  4. Richiede più Attenzione (se il tuo computer viene violati, si rischia di perdere tutti i coin)

CONCLUSIONE

Al momento, definire migliore l’uno o l’altro risulta difficile, anzi, impossibile.
Mi ripeto, scegli in base alle tue esigenze e fallo per “risparmiare” commissioni inutili. Gestisci, quindi, le tue cryptovalute nel modo più intelligente possibile.

Se da un lato la convenienza di avere la praticità e la velocità di affascina, non trascurare il fattore sicurezza. Ma queste considerazioni sono assolutamente personali. Io, al momento, sfrutto maggiormente E. Centralizzati, in attesa che quelli decentralizzati vengano ottimizzati. Non sarà evoluzione da poco, ma certamente nel futuro ci sarà un maggior utilizzo di questi.

Se hai trovato utile questa guida, condividila con i tuoi amici cryptomalati!

Per questo articolo ho preso spunto da: cryptocompare.com / steemit.com ed il resto è tutta esperienza sul campo! 🙂

23-02-2018 Fabrizio Ferri




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *