API nel mondo delle criptovalute

API nel mondo delle criptovalute

estratto, ma con evidenti modifiche, dall’articolo sulle API di wikipedia.it

COS’E’ un COIN API…ma prima scopriamo cos’è un API

Con application programming interface (API, in italiano interfaccia di programmazione di un’applicazione), in informatica, si indica ogni insieme di procedure disponibili al programmatore, di solito raggruppate a formare un set di strumenti specifici per l’espletamento di un determinato compito all’interno di un certo programma. Spesso con tale termine si intendono le librerie software disponibili in un certo linguaggio di programmazione.

Ledger Nano S - The secure hardware walletLedger Nano S, non è una pubblicità qualsiasi bensì il consiglio che noi Malati per le Crypto, vi diamo, per
conservare le vostre criptovalute. Nel link andrete nel sito UFFICIALE Ledger e potrete
acquistare il vostro wallet al prezzo più basso del mercato. 96,38€. Considerando che oggi
amazon lo propone a 107 €.

Esistono vari design model per le API. Le interfacce intese per la massima velocità di esecuzione spesso consistono in una serie di funzioni, procedure, variabili e strutture dati. Esistono anche altri modelli come gli interpreti usati per valutare le espressioni come con ECMAScript/JavaScript. Una buona API fornisce una “scatola nera”, cioè un livello di astrazione che evita al programmatore di sapere come funzionano le API ad un livello più basso. Questo permette di riprogettare o migliorare le funzioni all’interno dell’API senza cambiare il codice che si affida ad essa.

Esistono due linee di condotta per quanto riguarda la pubblicazione delle API:

  1. Alcune compagnie le conservano gelosamente. Fornisce API ufficiali solamente agli sviluppatori registrati, limitando copie e pirateria.
  2. Altre compagnie distribuiscono le API pubblicamente. Permettendo di scrivere software per la propria piattaforma o, come nel caso ETHEREUM, sfruttando gli Smart Contract, e la creazione di TOKEN “personalizzati”.

Senza entrare troppo nel tecnico, in quanto è facile avvenga lo svenimento per i non addetti ai lavori, per quanto riguarda COIN e TOKEN ecco a cosa serve una API:

Il fine è quello di fornire uno strumento già pronto all’uso per chi ha intenzione di lanciare e promuovere una propria moneta. Ovviamente chi ha un progetto del genere, deve considerare che avrà bisogno del GETTONE ETHEREUM affinché il tutto possa realizzarsi e prendere vita.
Questa moneta avrà per caratteristiche:

  • UTILIZZO SPECIFICO
  • RISOLVERE UN PROBLEMA e/o OTTIMIZZARE LA GESTIONE DI UN QUALCOSA (istituzioni, filiere alimentari, servizi)
  • ESSERE IMMESSA IN UN MERCATO (exchange per criptovalute)

vedo che ti stai appassionando? Beh, se sei arrivato fin qui nella lettura, significa che sei un Malato per le Crypto anche tu. Allora, per non perderti tutte le novità dal mondo di Bitcoin & co., lascia la tua migliore mail.



Do per scontato che ti sia già iscritto a

e al canale YouTube…giusto?

Vantaggi e Svantaggi di un COIN API.

Sfruttare un’interfaccia pre-compilata porta numerosi vantaggi in termine di sviluppo, solidità, e tempi di realizzazione. Ovviamente più token e coin nasceranno, maggiore sarà il valore di ethereum, la Blockchain su cui questi sono VINCOLATI a muoversi.
Senza dubbio però, il vantaggio di sfruttare una Blockchain così forte e stabile potrebbe diventare una grande forma di penalizzazione, nel caso in cui questa subisse un attacco oppure dei problemi di mining. Comunque avere una moneta, richiede una comunità di miners pronta a supportarla (ma di mining e hash parleremo più avanti).

COS’è IL MINING, ben spiegato in questo video di un grande esperto di criptovalute.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

05-06-2018 Fabrizio Ferri

con estratto da Wikipedia, già citato all’inizio.
ringrazio Marco Cavicchioli per il video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *